Promuovere la sostenibilità: Società Benefit e Società B-Corp

Nel panorama aziendale moderno, l’attenzione alla sostenibilità è diventata sempre più cruciale. Le imprese sono chiamate a considerare non solo il profitto, ma anche l’impatto sociale e ambientale delle proprie attività. In questo contesto, le società Benefit e le società B-Corp emergono come modelli innovativi per l’integrazione di obiettivi di sostenibilità nelle strategie aziendali.

Ma quali sono le differenze tra queste due forme di imprese e come possono contribuire alla costruzione di un mondo più sostenibile?

Le società Benefit: il profilo sociale

Le società Benefit sono entità aziendali che operano con l’obiettivo dichiarato di produrre un impatto sociale o ambientale positivo, oltre al profitto finanziario. Questo significa che le società Benefit si impegnano a bilanciare le esigenze degli azionisti con quelle degli stakeholder più ampi, tra cui dipendenti, comunità locali e ambiente.

Una delle caratteristiche distintive delle società Benefit è l’inclusione di un’“attività di beneficio pubblico” nel proprio atto costitutivo, che indica il loro impegno per la sostenibilità. Questo impegno viene valutato da un “Benefit Director” o da un responsabile d’impatto, il quale monitora e verifica che l’azienda stia effettivamente perseguendo i suoi obiettivi sociali e ambientali.

Gli obblighi delle società Benefit

Oltre a dover indicare le finalità di beneficio comune nell’oggetto sociale, le società Benefit sono soggette ad ulteriori obblighi, quali:

  • La redazione del rapporto annuale secondo uno standard completo, trasparente e credibile, stabilito da un ente non affiliato alla società stessa. Questa relazione deve essere inclusa insieme al bilancio societario. L’obbligo di presentare la relazione d’impatto serve a rendere trasparente il perseguimento del bene comune e valutare l’impatto dell’attività. Secondo l’articolo 1, comma 383 della legge n. 208/2015, la relazione d’impatto deve essere resa pubblica sul sito web della società, se disponibile, per consentire a terzi di valutare la gestione e il raggiungimento del bene comune, proteggendo così i loro interessi.
  • La nomina di un responsabile d’impatto. Questa figura è incaricata di garantire che la società perseguo l’obiettivo dichiarato del bene comune. Il responsabile ha il compito di bilanciare gli interessi dei soci con quelli delle parti interessate dall’attività sociale.
  • Le società benefit sono soggette alla vigilanza dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM). L’obiettivo è di garantire una corretta comunicazione al mercato per evitare che chi non realizza tali obiettivi possa beneficiare di un vantaggio competitivo e reputazionale nei confronti di altre imprese, nonché erroneamente condizionare le scelte dei consumatori.

Società B-Corp: l’approccio certificato

Le società B-Corp, o Benefit Corporation, sono simili alle società Benefit nel senso che entrambe cercano di equilibrare scopi sociali e ambientali con obiettivi finanziari. Tuttavia, le società B-Corp differiscono per il fatto che sono certificate da un’organizzazione indipendente chiamata B Lab.

Ottenere la certificazione B-Corp richiede un processo rigoroso di valutazione, nel quale l’azienda deve dimostrare di soddisfare elevati standard di responsabilità sociale e ambientale. Questo include aspetti come il trattamento dei dipendenti, l’impatto ambientale, la trasparenza e l’accountability.

Differenze Chiave fra società Benefit e società B-Corp

Le principali differenze fra società Benefit e società B-Corp possono essere riepilogate nei tre punti seguenti:

Certificazione

Mentre le società Benefit sono strutturate per perseguire un impatto sociale, le società B-Corp sono certificate da B Lab per dimostrare il loro impegno verso la sostenibilità attraverso criteri di valutazione specifici.

Monitoraggio

Le società Benefit sono spesso autoregolate, con un focus sul rispetto dell’attività di beneficio pubblico. Le società B-Corp sono invece soggette a una valutazione esterna e devono soddisfare standard predeterminati per ottenere e mantenere la certificazione.

Trasparenza e accountability

Le società B-Corp sono tenute a rendere pubblici i loro risultati di valutazione, garantendo così un alto livello di trasparenza e accountability rispetto alle loro pratiche sostenibili. Le società Benefit possono scegliere il livello di divulgazione che ritengono appropriato.

Conclusioni

Entrambe le tipologie di società rappresentano importanti strumenti per promuovere la sostenibilità nel mondo business. Mentre le società Benefit offrono una flessibilità maggiore nella loro struttura e operano con un’impostazione più autoregolamentata, le società B-Corp offrono una garanzia esterna di impegno verso la sostenibilità attraverso una certificazione rigorosa e trasparente.

Adottare un impegno sociale e ambientale, con trasparenza e regolarità, è un’iniziativa che suscita l’interesse dei consumatori, dei partner commerciali e dei finanziatori. Tale impegno stimola una sana competizione tra le aziende, consapevoli che saranno valutate non solo per le loro performance economiche, ma anche per il contributo sociale e gli impatti a lungo termine sulle comunità e sull’ambiente.

Hai bisogno di una consulenza per intraprendere il tuo percorso di sostenibilità o invece
non sai come comunicare i risultati già raggiunti dalla tua azienda?